Prodotti tipici Pimontesi

Carni e pesci, le specialità piemontesi, suggerite dal b&b da Chiara di Pralormo

Le caratteristiche tipiche del bed & breakfast da Chiara di Pralormo appaiono l'estrema cortesia, la professionalità ed il trattamento familiare. Il b&b da Chiara è collocato in un piccolo casale, appena fuori Pralormo, a meno di 40 chilometri da Torino, sulla tranquilla strada che conduce a Cellarengo. 
Il bed-breakfast da Chiara è in Piemonte, a Pralormo in provincia di Torino ed è al confine tra il Roero e le bellissime colline dell'Astigiano. Per approfondire la storia del paese del nostro b&b, vai a 
la storia di Pralormo.
Per informazioni e prenotazioni contattaci telefonicamente 011.948.18.34 - cell.389.699.21.15, oppure inviaci una e-mail, compilando il form, dalla pagina contatta il b&b da Chiara.
Ecco alcuni prodotti tipici di carne, insaccati e pesce, a Pralormo, nelle zone limitrofe e del Piemonte, consigliati dal bed&breakfast da Chiara.Tinca gobba dorata del Pianalto di Poirino. 
La tinca è un pesce d’acqua dolce, un tempo naturalmente presente negli stagni, le peschère (le peschiere), delle terre rosse (argillose) di Poirino, poi anche allevata a partire dalla fine del 19° secolo. Le tinche dorate di Pianalto di Poirino sono apprezzate per le carni delicate, sode, non grasse e dal gusto pulito (conferito dai fondali d'argilla rossa). Venivano tradizionalmente catturate in primavera per avere proteine fresche dopo i mesi invernali e ridurre l'eccesso dell'imminente riproduzione, e poi ancora all'inizio dell'autunno per consumarle fritte o in "carpione piemontese" (marinata in una emulsione di aceto, vino bianco ed erbe aromatiche) durante l'inverno. La tinca gobba del Pianalto di Poirino, predilige acque temperate e ricche di vegetazione, presenta il dorso di colore verde, con i fianchi più chiari. Le peschiere sono oltre 100. La superficie delle peschiere varia da 4.000 m²  ai 10.000 m², la profondità media non supera i 2,50-3,00 metri perché se da una parte favorisce una maggiore raccolta d’acqua per l’irrigazione dall’altra una maggiore profondità danneggerebbe l’allevamento della tinca. Le tinche gobbe dorate di di Poirino si differenziano dalla tinca comune per la colorazione della zona ventrale giallo dorato e per una gibbosità all’altezza delle prime vertebre cervicali.
Ha carni delicate poco spinose, a basso contenuto lipidico. Il sapore della tinca gobbata è di pesce tenue e delicato, non deciso come il pesce di mare ed è privo di aromi sgradevoli quali fango, limo o erba. L'occhio della tinca dorata è brillante, vivido, lucente, convesso, la cornea è trasparente e la pupilla nera, bulbo giallo o aranciato. E' commercializzata a circa due anni di età, quando raggiunge un peso di 100 grammi. La Commissione Europea, nel mese di febbraio 2008, ha dato il via libera all'iscrizione della Tinca Gobba Dorata del Pianalto di Poirino nel Registro europeo delle Denominazioni d’Origine Protetta (D.O.P.). La Tinca dorata è stata adottata da Slow Food come uno dei Presidi della Provincia di Torino.
Alla pagina  b&b da Chiara,
chi siamo potrai approfondire la nostra storia e conoscerci.

Coniglio grigio di Carmagnola
Razza molto diffusa negli allevamenti familiari piemontesi fino agli anni ’60, successivamente abbandonata. Il suo allevamento venne ripreso in seguito all’istituzione del Centro Comunale del Coniglio Grigio di Carmagnola ed attualmenteè presente in numerose aziende agricole dell’area del carmagnolese. Il coniglio grigio di Carmagnola ha il corpo e testa allungati, la muscolatura è asciutta e soda. Le orecchie hanno una lunghezza massima di 14 centimetri. La razza del coniglio grigio di Carmagnola ha una corporatura media, (il peso è di 4-5 chilogrammi i maschi e di 3-4 chilogrammi le femmine), la pelliccia è soffice, di media lunghezza e di color grigio, ha un colorito più chiaro sul ventre e sulla parte inferiore della coda. Sulla nuca del coniglio grigio di Carmagnola, di solito vi è una macchia chiara. Le carni, delicate e di ottima qualità, sono pregevoli per bianchezza, finezza di tessuti, tenerezza e sapidità. Per conoscere i prezzi e i servizi che ti verranno offerti durante l'eco-soggiorno nel nostro bed&breakfast vai alla pagina  la camera del b&b da Chiara.
Salame giora di Carmagnola. Nella pianura che si estende a sud di Torino attorno a Carmagnola il salame di giora rappresentava uno dei prodotti secondari degli allevamenti bovini di razza Piemontese. L’allevatore, ritenendo non più idonea una mucca per la riproduzione, avviava quest’ultima, denominata giora, alla fase di ingrassamento. un salame ad impasto consistente e grana fine, ottenuto miscelando carne bovina (i tagli saranno: brutto e buono, copertina della scaramella, copertina di spalla e copertina del carrè), si aggiunge il lardo di maiale 25-30%, sale, spezie (pepe bianco, cannella, noce moscata), zucchero e vino Nebbiolo o Barbera. Il Salame di giora, di lunghezza pari a 18 centimetri e con diametro di 4,5 centimetri negli esemplari stagionati dal peso di 250-300 grammi. Si consuma esclusivamente crudo, dopo alcuni mesi di stagionatura. 
Per sapere dove siamo e come raggiungerci è disponibile la pagina b&b da Chiara, dove siamo.
Tra i piatti tipici del Piemonte, il fritto misto alla piemontese, la bagna càuda, il tartufo bianco, sono alcune delle specialità culinarie del Piemonte. Anche questi piatti sono suggeriti dal bed-breakfast da Chiara.
Peperone di Carmagnola
All'inizio del secolo scorso, la specie trovò nell'area carmagnolese, un ambiente pedoclimatico particolare; vennero selezionate varietà autoctone e si ebbe una produzione di elevata qualità che assunse, col tempo, un carattere industriale. Sono presenti quattro diversi tipi di peperone giallo e rosso. 
- Peperone quadrato: ha forma quadrata a 3-4 punte con scanalature evidenti lungo i fianchi, le dimensioni sono medio-grandi. Il peso è di circa 300-400 grammi e lo spessore medio dell'epicarpo è di 6 millimetri. La bacca presenta una colorazione gialla o rossa e la polpa è di sapore dolce. 
- Peperone lungo o corno di bue: ha forma conica molto allungata con 3-4 lobi. Ha una  superficie regolare leggermente scanalata, la lunghezza è di circa 20 cm, con peso di circa 150-250 grammi; la bacca presenta un colore giallo o rosso e la polpa è compatta e dolce. 
- Peperone trottola (o Cuneo): ha forma cuoriforme con 3 lobi, superficie scanalata, le dimensioni sono medio-grandi con peso unitario di circa 300-400 grammi e con spessore medio dell'epicarpo di 7 millimetri. La bacca del peperone trottola ha una colorazione gialla o rossa e la polpa è dolce. 
- Peperone tomaticòt: ha forma tondeggiante schiacciata ai due poli, superficie scanalata. Le dimensioni sono medie con peso unitario di circa 150-250 grammi, la bacca ha una colorazione gialla o rossa e la polpa è dolce.


La gallina bionda Piemontese 
E' un'altro prodotto delle specialità culinarie del Piemonte, allevata nelle vicinanze di Pralormo, ed è consigliata dal bed&breakfast da Chiara. La gallina bionda Piemontese è la tipica razza da allevamento estensivo. La gallina bionda piemontese (nota anche come bionda di Villanova) deve razzolare nei prati ed essere alimentata con granaglie. In tali condizioni dà ottime carni, che si distinguono per la miglior consistenza e per la colorazione più accentuata rispetto a quella prodotta dagli animali allevati in modo intensivo.

Il bed e breakfast da Chiara ti suggerisce di visitare il castello di Pralormo, il Santuario Beata Vergine della Spina, il Pilone Votivo di San Donato, il lago della Spina.

Se sei una buona forchetta, visiona alcune delle specialità piemontesi, consigliate dal bed-breakfast daChiara.

Il bonèt o bunet, la nocciola del Piemonte, il torrone di nocciole, la panna cotta, sono alcuni dei dolci delPiemonte, di Pralormo e zone limitrofe, consigliati dal b&b da Chiara.